martedì 1 luglio 2008

1 luglio 1997, Hong Kong torna alla Cina

1 luglio 1997, Hong Kong torna alla Cina
Il 1 luglio di 11 anni fa, era il 1997, Hong Kong tornava finalmente alla madre patria. Con la sottoscrizione di un accordo storico, stabilendo il principio di "un paese e due sistemi", la Cina riacquistava la sovranità di questo importante territorio, che era stato sottratto con la forza dagli inglesi molti anni prima.

Non si fa fatica ad immaginare che quanto accaduto con Hong Kong potrebbe essere, con buona approssimazione, quello che i cinesi - e i taiwanesi stessi - si augurano per Taiwan.

Cosa accadrà nel 2047, quando in ottemperanza dell’accordo sino-inglese firmato il 19 dicembre 1984, terminerà l’attuale alta autonomia di cui Hong Kong beneficia oggi? Infatti, la Cina su Hong Kong ha la responsabilità territoriale e quella degli affari esteri, mentre Hong Kong mantiene il proprio sistema legale, la forza di polizia, la propria moneta, una autonomia politica e di immigrazione e la propria presenza internazionale.

1 commento:

Fabrizio ha detto...

Non credo proprio che i Taiwanesi si augurino di perdere la loro indipendenza, come giustamente sottolinei, HK ha potuto mantenere un minimo di autonomia che per Taiwan non sarebbe affatto garantita, visto il modo in cui storicamente si sono sviluppate le due vicende.